//L’antincendio per le energie rinnovabili: messa in sicurezza degli impianti eolici

L’antincendio per le energie rinnovabili: messa in sicurezza degli impianti eolici

Il valore dell’incidenza delle energie rinnovabili sulla nostra bolletta dell’energia elettrica è aumentato con decisione nell’ultimo decennio. 
Dai dati di Wind Europe, riportati da ANEV, si evince che nel 2018 l’eolico ha contribuito per il 14% al fabbisogno energetico dell’Europa. In soli quattro anni, il contributo di questa soluzione nel soddisfare la fame di energia degli europei è pressoché raddoppiato: nel 2014 la percentuale era infatti pari all’8%.
Inoltre, sempre nello scorso anno, gli impianti che ricavano energia dal vento sono arrivati a una quota di potenza installata pari a 13,95 GW (11,3 GW onshore, 2,65 GW offshore). Si stima che questo trend crescente verrà mantenuto a lungo, grazie anche alla crescente sensibilizzazione alle problematiche di salvaguardia dell’ambiente, accompagnata dalla diffusione del mini-eolico.

Il vento può diventare energia meccanica o energia elettrica tramite macchine eoliche divisibili in gruppi distinti in funzione di una serie di parametri.
Tra questi, si annoverano:
Il tipo di modulo base adoperato: generatori ad asse orizzontale o verticale.
Il livello di produzione di energia dell’impianto: grandi turbine e mini-eolico.
Il luogo di installazione: in mare, su terra, in edifici o aziende.

I vantaggi, oltre all’abbattimento degli inquinati direttamente connessi alla produzione dell’energia, sono economici: rispetto ad altre forme di energia rinnovabile, quali ad esempio il fotovoltaico, la geotermica o l’idroelettrica, il prezzo di vendita dell’energia risulta essere davvero competitivo. Si stima infatti che a una turbina bastano due/tre mesi di funzionamento per recuperare tutta l’energia necessaria alla sua costruzione.

Di contro, anche l’eolico ha degli svantaggi: le pale sono rumorose, anche se bisogna considerare che l’apporto della tecnologia negli ultimi anni ha migliorato notevolmente le cose.
L’impatto visivo dei parchi eolici sul paesaggio resta comunque forte, sono moltissimi i panorami d’Italia che negli ultimi anni sono stati profondamente cambiati dalla presenza delle pale eoliche. Infine, occorre prendere seriamente in considerazione il rischio incendio.

Quest’ultimo aspetto è particolarmente significativo: un impianto eolico è un concentrato di elementi di rischio. Materiali infiammabili, impianti elettrici soggetti ad attriti, possibili surriscaldamenti, cortocircuiti, o sovraccarichi. Non per ultime, le minacce arrivano dalla conformazione di questi impianti, particolarmente vulnerabili ai fulmini, e dalla loro collocazione in ambienti ventosi e isolati, che rappresentano un elemento di rischio per la propagazione delle fiamme.

Lo studio di un impianto di rivelazione ed estinzione che sia in grado di intervenire tempestivamente, e che riduca al minimo i possibili danni, è fondamentale per la riduzione del rischio ed è una fase strategicamente molto importante.

La soluzione di Domino Technology è il compound di aerosol, ossia l’utilizzo di una soluzione di sali di potassio. Questa miscela è una fine sospensione di particelle di Sali di potassio che permettono l’estinzione degli incendi tramite dispersione nell’ambiente. La sostanza estinguente, tramite reazione chimico/fisica, manifesta un passaggio da stato solido a gassoso: in questa maniera, le possibilità di riaccensione dell’incendio diventano praticamente nulle.

I sistemi di estinzione incendi ad aerosol sono particolarmente indicati per questi impianti, oltre che per tutti i contesti in cui è richiesto l’intervento su apparecchiature sotto tensione o di difficile accessibilità. La rilevazione incendi è affidata a sensori di monitoraggio che rilevano la presenza di fumi o di gas di combustione, oltre alla temperatura assoluta degli apparecchi elettici e degli impianti sottoposti a monitoraggio. Qualora vengano rilevati segnali di rischio, questi sensori generano dei segnali di allarme e attivano automaticamente gli impianti per la messa in sicurezza delle apparecchiature e degli impianti: intervenire tempestivamente significa limitare i danni ed evitare il propagarsi delle fiamme.

Per la rilevazione e spegnimento incendi negli impianti eolici, affidatevi degli esperti di Domino Technology: un’esperienza quasi quarantennale nell’antincendio è la nostra migliore garanzia di affidabilità!

By | 2019-04-03T09:36:45+00:00 April 3rd, 2019|News|Commenti disabilitati su L’antincendio per le energie rinnovabili: messa in sicurezza degli impianti eolici